domenica 24 giugno 2012

Quale tutela ha il celiaco nelle mense scolastiche, ospedaliere, pubbliche, aziendali?

Quale tutela ha il celiaco ...

La legge quadro 4 luglio 2005 n. 123 prevede alcuni interventi, unitamente agli interventi generali del Servizio Sanitario Nazionale, diretti a favorire il normale inserimento nella vita sociale dei soggetti affetti da celiachia, con, tra l'altro, questo obiettivo:
"d) agevolare l'inserimento dei celiaci nelle attività scolastiche, sportive e lavorative attraverso un accesso equo e sicuro ai servizi di ristorazione collettiva.
Questa è un'importante asserzione di principio.

Di seguito la legge impone che:

"Nelle mense delle strutture scolastiche e ospedaliere e nelle mense delle strutture pubbliche devono essere somministrati, previa richiesta degli interessati, anche pasti senza glutine."
Ne deriva che, nelle mense "non pubbliche", ossia in quelle di un datore di lavoro privato, non c'è tale obbligo, ma rimane il succitato principio di tutela del celiaco che potrà far valere il suo più generico, ma non meno importante, "diritto alla salute" con il proprio datore di lavoro, magari attraverso il supporto delle associazioni sindacali.

Ormai in molti capitolati d'appalto sono comunemente previste le diete speciali, occorre verificare che tra questa sia precisata anche la dieta priva di glutine e qualora questa non ci sia, farne esplicita richiesta al datore di lavoro.

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta liberamente ..

Documenti Utili