sabato 16 ottobre 2010

Festa di San Martino a Santarcangelo di Romagna (11-12-13-14 novembre)


Quest'anno, in occasione della Festa di San Martino a Santarcangelo di Romagna (11-12-13-14 novembre), parteciperemo nuovamente allestendo uno stand gastronomico senza glutine dove potrete degustare piadine farcite, porchetta, patatine fritte, ecc... 
Vi aspettiamo in Via Lauro De Bosis (zona Piazza delle Poste).

I Volontari dell' AIC provincia di Rimini 

giovedì 14 ottobre 2010

DECRETO MINISTRO BRUNETTA CONVERSIONE IN LEGGE DEL D-L. NR. 112 DATATO 25/6/2008 FUNZIONE PUBBLICA E LE ONLUS

Dunque, nell’articolo 72 si parla di quei dipendenti pubblici che, sono prossimi alla pensione. Per l’esattezza, vengono presi in considerazione tutti coloro a cui non manchino più di 5 anni di lavoro per raggiungere il massimo dell’anzianità contributiva (40 anni). Ai fortunati che si troveranno in queste condizioni, nel 2009, nel 2010 e nel 2011, verrà concessa la facoltà di essere “esonerati” dal servizio, cioè di smettere di lavorare in attesa della pensione. Durante questa pausa, tuttavia (ed ovviamente), gli verrà riconosciuto un emolumento pari al 50 per cento dell’ultimo stipendio e, all’atto del collocamento a riposo per raggiunti limiti di età, avranno diritto alla stessa pensione che gli sarebbe spettata se fossero rimasti in servizio fino alla fine. Cioè, in pratica, chi si troverà a meno di 5 anni dalla pensione avrà l’opportunità di smettere di lavorare percependo comunque la metà dello stipendio e senza compromettere il suo futuro pensionistico.
Vabbe’, direte voi, ma che c’entrano le Onlus? Le Onlus c’entrano, eccome: basta continuare a leggere l’articolo per scoprire che ove, durante il periodo di “esonero”, il dipendente svolga in modo continuativo attività di volontariato, opportunamente documentata e certificata, presso Organizzazione Non Lucrative di Utilità Sociale, o similari, la misura del suo trattamento economico sarà elevata dal 50 al 70 per cento dell’ultimo stipendio. Quindi, il dipendente che smettesse di lavorare in attesa della pensione e che, durante l’attesa, svolgesse attività di volontariato, percepirebbe un emolumento pari al 70 per cento dello stipendio, anziché al 50. Quel 20 per cento in più se lo guadagnerebbe facendo volontariato. E non è poco.

AIC mobile è disponibile per gli smartphone iPhone e Android

Disponibili sul nostro sito www.celiachia.it, nelle pagine dedicate al Prontuario, le applicazioni per Android e iPhone del Prontuario AIC 2010 , con la lista completa dei prodotti valutati come idonei dall’Associazione Italiana Celiachia, sempre aggiornata e comoda da consultare. L'elenco è analogo a quello del Prontuario on-line, anch’esso disponibile sul nostro sito, ma con la possibilità di essere scaricato sui palmari Android o iPhone. Dopo averlo istallato è facile da usare: basta inserire il nome di un prodotto o di una ditta e dopo pochi istanti viene fornito l’elenco dei prodotti consentiti, presenti nel Prontuario 2010.

CELIACI non si nasce, si diventa.

 L'intolleranza al glutine compare sempre più spesso in età adulta e in alcuni casi ci si ammala anche da anziani. Basti pensare che il numero delle nuove diagnosi fra gli over 60 è raddoppiato in 15 anni. I dati arrivano da uno studio epidemiologico condotto da un gruppo di ricercatori italiani del Center for celiac research 1 dell'università del Maryland di Baltimora e pubblicato sulla rivista Annals of Medicine. Gli esperti danno la colpa alle abitudini alimentari: il consumo abbondante di farine fatte con grani ad alta resa per la produzione nei campi, ma molto ricchi di glutine 'tossico', sarebbe alla base della perdita della tolleranza al glutine in età avanzata. "I risultati della ricerca - dice Carlo Catassi, condirettore del Center for Celiac Research e membro della Fondazione celiachia - ribaltano il concetto diffuso secondo cui la malattia colpisca per lo più nell'infanzia. Adesso è chiaro la celiachia può manifestarsi a qualsiasi età".

Documenti Utili