giovedì 4 febbraio 2010

Relazione del Dott PINI del reparto di gastroenterologia pediatrica Ospedale Infermi di Rimini


CORSO DI CUCINA 30 GENNAIO 2010 C/O HOTEL AURORA

7 commenti:

  1. Credo la più approfondita relazione sulla celiachia a cui abbia mai assistito, veramente bravi il Dott. Pini e la Dott.ssa Viola.

    RispondiElimina
  2. Aggiungerei anche molto interessante il corso di cucina ,la pasta non mi è piaciuta moto, ma la pizza era perfetta in tutti i gusti buonissimi anche i dolcetti.

    RispondiElimina
  3. Chi si ricorda la ricetta della pizza?

    RispondiElimina
  4. bellissimo incontro ben organizzato!!
    complimenti a tutti!! Grazie ai dott. per i loro interventi!!
    La pizza è venuta veramente bene e i muffin erano spettacolari!!
    x monica:
    ecco la rietta della pizza
    640gr acqua
    25gr levito fresco (in inverno 50gr)
    25gr sale
    1 cucchiaio d'olio
    Grazie ancora a tutti e a presto!!!
    900gr farina biaglut

    RispondiElimina
  5. Grazie...perfetta...posso ricambiare?

    RispondiElimina
  6. Ingredienti
    250 gr farina
    125 gr zucchero
    125 gr burro
    buccia di limone grattugiata
    2 uova

    Preparazione
    Unire farina, zucchero e buccia di limone.
    Aggiungere il burro a pezzetti. Il burro deve essere un po’ morbido per essere impastato, ma non troppo perché renderebbe l’impasto molle e difficile da lavorare.
    Gli ingredienti si possono amalgamare con una spatola, o anche con le mani.
    Aggiungere le uova: sbatterle in una tazza solo per amalgamare i tuorli e gli albumi, ma si possono mischiare all’impasto anche senza lavorarle.Continuare ad impastare solo il tempo necessario ad amalgamare bene gli ingredienti e a modellare l’impasto a forma di palla.Questo impasto non va maneggiato a lungo, perché si riscalderebbe con il calore delle mani, e finirebbe per ammorbidirsi e sbriciolarsi.
    La “palla” va messa in un recipiente e lasciata in frigo per un’ora. Dopo il riposo in frigo, si può stendere anche con il mattarello, eventualmente infarinato se l’impasto si appiccica.
    Infornare a 180°, 20-30 min (regolarsi a occhio, anche in base allo spessore della crostata o dei biscotti).
    Con questa ricetta, si può fare una crostata da farcire a piacere, oppure dei biscotti semplici. Queste dosi vanno bene per una crostata di 26 centimetri di diametro e striscette da applicare sopra.
    Le dosi di zucchero e burro sono la metà della dose di farina: con queste proporzioni ho ottenuto un impasto né troppo duro, né troppo friabile.

    RispondiElimina
  7. DIMENTICAVO... RICETTA PASTA FROLLA

    RispondiElimina

Commenta liberamente ..

Documenti Utili