martedì 28 dicembre 2010

Cereali vietati


EFFETTI DELLA DISINFORMAZIONE 
Riporto di seguito alcune tipologie di cereali e alimenti presenti in commercio che sono vietati ai celiaci perchè contenenti glutine. Oltre a frumento (grano), segale, orzo, avena, triticale, monococco, sono vietati al celiaco:
BULGUR (BOULGOUR) 
È un grano molto cotto in acqua, frantumato dopo essere stato seccato al sole. Molto diffuso in Medio Oriente.
CRACKED GRANO

COUSCOUS 
Tradizionale piatto arabo. Semola di grano duro mescolata ad acqua e lavorata a mano fino ad ottenere piccolissime sfere, seccate poi al sole e cotte a vapore.
FARRO 
È un tipo di grano molto popolare nell'antica Roma. Attualmente è molto diffuso sia sotto forma di grani (nei minestroni surgelati, miscelato con legumi secchi per le preparazioni di minestroni, ecc...) oppure sotto forma di farina per la preparazione di paste, dolci, ecc... Esistono alcune varietà di Farro, una di queste è Tricum Spelta.
FRIK 
È chiamato Grano Verde Egiziano.
KAMUT 
Nome antico egiziano per indicare il grano.
GREUNKERN 
Oggi viene tradotto come Grano Verde Greco, ma è il grano chiamato Spelta.
SPELTA 
Varietà del Farro.
SEITAN 
Derivante dalla lavorazione del glutine del frumento; il glutine estratto viene trasformato in Seitan. Da secoli costituisce l'alimento base della cucina orientale.

lunedì 27 dicembre 2010

NEL NETWORK PIZZ'OSTERIA DA MAZZA


PIZZ'OSTERIA DA MAZZA

Via Ausa, 138
47853 CORIANO (RN)

tel: 0541759060
chiusura: mercoledi'
Finalmente con grande piacere Vi informo 
del nuovo ingresso nel Network della
    PIZZ'OSTERIA DA MAZZA 


UN GRAZIE SPECIALE AI NOSTRI TUTOR PER IL SUPERBO LAVORO SVOLTO


****BUON ANNO A TUTTI****


mercoledì 22 dicembre 2010

giovedì 16 dicembre 2010

IN FONDO E’ SOLO CIBO!

Il prossimo  20/gennaio e il 03/febbraio 2011 presso l'Ospedale Infermi di Rimini aula "G" (dietro il pronto soccorso) ore 20.00, si terranno gli incontri con
 la Dott.ssa Psicologa e Psicoterapeuta Righi Gertrude
 E mail:gertruderighi@virgilio.it
Obiettivo dell'incontro è di fornire supporto e informazioni, utili a i genitori dei bambini/ragazzi preadolescenti ed adolescenti celiaci, riguardo all’aspetto emotivo-comportamentale .

Teorie e ricerche, strategie d’intervento, metodo ed esperienze.
Non perdetevi questa occasione di  esperienza  che definirei straordinaria in tutti i sensi sia per il contenuto specifico, che per la partecipazione attiva dei genitori.
La partecipazione è gratuita ed è aperta a tutti e si svolge in una veste assolutamente informale.

venerdì 10 dicembre 2010

Le ricette di Roberto Diperro

Striscette (tipo di pasta come i strozzapreti)

Ingredienti

1 kg di farina senza glutine MIX "B" 
4 albumi 
400 /500 ml di acqua
sale qb

Procedimento
in una planetaria mettere tutti gli ingredienti e lavorare per circa 5 minuti fino a formare una massa omogenea e liscia.
stendere con un mattarello,e formare delle strisce lunghe e larghe 7/8 cm e tagliare finemente come la patate stick.

conservare in frigo con una bella spolverata di farina senza glutine.

cuocere in abbondante acqua per pochi minuti e servire con qualsiasi sugo sia di carne che di pesce

giovedì 2 dicembre 2010

TOMBOLA DI NATALE

Carissimi amici,

Vi aspettiamo DOMENICA 12 DICEMBRE ALLE ORE 15.30 per la TOMBOLA DI NATALE RICCHISSIMA DI PREMI! Presso il salone parrocchiale "La Resurrezione" della Grotta Rossa, via della Gazzella 48, Rimini.



Come sempre l’invito è un’occasione per conoscerci, scambiarci opinioni,consigli, segreti di cucina e…gli Auguri.
Vi invitiamo quindi, a partecipare accompagnati da parenti ed amici, anche solo per un saluto a quest’incontro.
Per la riuscita della festa, chiediamo la vostra partecipazione con un dolce e una bibita, o altro, ovviamente senza glutine, ..


Saluti
AIC Emilia Romagna Onlus

martedì 30 novembre 2010

Corso Ristoratori AUSL/AIC

La dietista  AIC Dott. Silvia Conti e il Cuoco Matteo Gannotte al Corso Ristoratori svolto lunedì 29/11/2010 a Rimini
Prossimo corso 03/12/2010 sempre a Rimini presso L'Istituto Alberghiero  dalle ore 14.00  alle 19.00

lunedì 29 novembre 2010

CANTUCCI DI SABRINA & Co.


CANTUCCI DI SABRINA
150 gr di Zucchero
200gr di Farina schär mix “C”
5 gr lievito per dolci AR.PA.
20gr di burro
100gr. Di mandorle tostate  (intere o anche frantumate)
1 Uovo intero + 1un tuorlo
1 pizzico di sale
Una spruzzata dim Rum o Amaretto di Saronno


Procedimento
 Sciogliere il burro al microonde,  aggiungere la Farina e poi tutti gli altri ingredienti
fino a formare un impasto di consistenza compatta,  lasciare riposare  per il tempo che il forno raggiunga la temperature di 180 gradi, formare due panetti lunghi  e stretti e poi direttamente sulla carta frno tagliarli in diagonale ( tipica forma di cantuccio). Infornare per circa 20 min e poi girarli e completare la cottura per altri 10 min…buon appetito


domenica 28 novembre 2010

Lo Staff di " Pizzeria Ristorante da Biagio"

da sinistra Valentina, Sabrina, Maurizio, Francesca, Enrico.
...  un plauso  unanime di condivisione e di incoraggiamento da parte di tanti nuovi clienti,  a sottolineare una sempre maggiore attenzione e professionalità.

giovedì 25 novembre 2010

UNA DIETA PER TUTTI…2010

Nella sezione DOWNLOAD il progetto di AIC Rimini

con tutte le date e gli incontri programmati
***UNA DIETA PER TUTTI…2010***

Collaborazione con la Delegazione Cuochi Riviera Adriatica


Collaborazione con Delegazione Cuochi R.A
Un percorso formativo di alto livello con i grandi professionisti del settore.il primo fondamentale ingrediente per intraprendere la professione di cuoco è senza dubbio una grande passione per la cucina, senza la quale è difficile pensare di lavorare nel campo.
Se poi  si possiedono passione, creatività e buone doti culinarie, allora si può passare al secondo ingrediente fondamentale, la ricerca

*      La Delegazione Cuochi Riviera Adriatica, in collaborazione con L’Associazione Italiana  Celiachia, ha indetto per  Mercoledì  1° dicembre  2010 alle ore  15,00 presso la ditta Cucine Crociati i Bellaria Igea Marina, via dell’Artigianato nr. 8 un Convegno Medico sul tema  “ COS’E’ LA CELIACHIA “. Il Convegno sarà tenuto   da  personale   qualificato  messo  a   disposizione   per    l’occasione dall’Associazione Italiana Celichia sede di Rimini. Il convegno è rivolto a tutti coloro  che  volessero  prendere  parte  in  particolare  al  personale  del  settore alberghiero,  ristorativi,  casalinghe  ecc.  ecc. 
Segretario Generale Vincenzo De Giorgio Cell. 347\4286964

martedì 23 novembre 2010

Fai sentire la tua voce!

Il governo riduce da 400 a 100 milioni la copertura.

Il 5 per mille è ridotto in briciole. E le attività di milioni di italiani e migliaia di associazioni sono a rischio. Per la prossima edizione del 5 per mille il governo ha infatti predisposto una copertura finanziaria di soli 100 milioni di euro rispetto ai 400  milioni attesi. Fai sentire le tua voce. Firma la petizione e lascia un tuo commento!
Ad oltre 5 anni, infatti, il 5 per mille non solo non è diventato una legge fiscale dello Stato italiano (a differenza di quanto è successo in altri 12 Paesi europei), ma nella Legge di Stabilità ora all’esame della Camera dei deputati, la copertura per la misura sperimentale (da 5 anni!) è stata drasticamente decurtata da 400 milioni a 100. Ovvero, il 5 per mille dalla sera alla mattina si trasforma così nell’1,25 per mille, forse. Alla faccia degli impegni presi con la platea dei contribuenti (oltre 15 milioni di cittadini hanno usufruito ogni anno dell’opportunità)  e con quella organizzazioni del non profit impegnate nell’assistenza, nella promozione culturale, nella ricerca scientifica (circa 30mila).
Il 5 per mille che, davvero, poteva e doveva essere il caposaldo sussidiario della più volte invocata riforma fiscale, si spegne quindi nelle spire della disponibilità di bilancio. Come sono lontani i tempi in cui Tremonti parlava della restituzione di valore e di risorse al Terzo settore come forma d’investimento per lo Stato e non come voce di costo!
C’è una sola possibilità per questo Governo di dimostrare di non aver parlato a vanvera nel corso di questa legislatura: che presenti subito un emendamento per reintegrare la copertura di almeno 400 milioni per il 5 per mille 2011. Fai sentire la tua voce, firma la petizione e lascia un tuo commento!



                                                    Elisabetta Tosi


Tale iniziativa avrebbe un impatto devastante sulle nostre attività a favore dei celiaci, in gran parte coperte con questi fondi. 


Vi invitiamo quindi a firmare e diffondere il più possibile la seguente petizione, promossa dal settimanale del terzo settore Vita, che nell'interesse del mondo del volontariato e dell'associazionismo, conduce una importante battaglia per sensibilizzare le istituzioni a non togliere ossigeno all'azione meritoria di tante organizzazioni come la nostra.


http://www.vita.it/news/view/108742

mercoledì 17 novembre 2010

Amido di frumento de glutinato


Vi comunichiamo che, a causa di numerose domande pervenute all’AIC ed al servizio consumatori Coop circa i prodotti:
-Frollino al Cocco Coop Senza Glutine
-Frollino Classico Coop Senza Glutine
-Frollino con Gocce di Cioccolato Coop Senza Glutine
contenenti amido di frumento de glutinato, abbiamo pubblicato un comunicato sul nostro sito web, alla pagina: http://www.celiachia.it/dieta/marchio/progetto_marchio_spiga.aspx che precisa che i prodotti hanno un contenuto di glutine inferiore alle 20 ppm e sono pertanto adatti ai celiaci.
Il comunicato precisa inoltre che i suddetti prodotti sono presenti nel Registro nazionale dei prodotti dietetici senza glutine del Ministero della Salute e hanno ottenuto la licenza d’uso del marchio Spiga Barrata da AIC.
 
Il comunicato ricorda, inoltre, che, grazie a nuove tecnologie produttive, è disponibile sul mercato un amido di frumento cosiddetto ''deglutinato'' che permette la realizzazione di prodotti idonei al celiaco con contenuto in glutine inferiore alle 20 ppm e invita a tal proposito a leggere la prefazione alProntuario 2010 (pagine 26 e 27) 

Corsi Ristorazione 2010

Date corsi  AUSL/AIC Ristorazione aperto a tutti gli operatori del settore, Ristoranti, Bar, Gastronomie, ecc durata 5 ore 3 teoriche  e 2 pratiche presso gli Istituti  Alberghieri dalle 14.00 alle 19.00 e previsto un test finale e Attestato di frequenza nominativo. Le prenotazioni partono il 19/11



29/11 Rimini
03/12 Rimini
13/12 Riccione
15/12 Rimini

*06/12 Novafeltria presso la Cucina Centralizzata di Novafeltria SOLO parte pratica quindi dalle 17.00 alle 19.00 dedicato alle scuole di Novafeltria

domenica 14 novembre 2010

CORSO SCUOLE AUSL RIMINI 25 NOVEMBRE ORE 16.30  TEMA
LA CELIACHIA
 PRESSO LA SCUOLA MEDIA STATALE TERESA FRANCHINI
Via Galileo Galilei, 2 - 4 - 6
SANTARCANGELO DI ROMAGNA
Telefono : 0541 626194
Email : sm2santarc@rimini.com
URL : franchini.scuolerimini.it
SONO STATI INVITATI AL CORSO ,IL PERSONALE DI CUCINA E DOCENTI DELLE SCUOLE IN ELENCO
SANTARCANGELO
VILLA FOLRA
PIAM DEI GILLARI
BIANCANEVE
MARGHERITA
PASCUCCI
S.FAMIGLIA

VERRUCCHIO
 S.PATRIGNANO
CAPPELLO ROSSO
RODARI 1^ 2^ 3^ 5^
CARCEM
FRANZOLINI 2^ CLASSE


 POGGIO BERNI
CAMERANO

TORRIANA
MATERNA
ELEMENTARE

sabato 13 novembre 2010

Corso di cucina Biaglut alla "Pizzeria da Biagio"

Si è appena concluso il corso di cucina, nella foto il Cuoco Filippo Scalese alle prese con la lezione pratica. Vi è piaciuto? Suggerimenti ? Grazie.

giovedì 4 novembre 2010

Corso di cucina Biaglut

Sabato 13 Novembre 2010 presso 
Osteria/Pizzeria “Da Biagio” Corso di cucina Biaglut 
. Via Circonv. meridionale, 28 (ang. Via della Fiera) – Rimini  Tel. 0541782403.





Programma
Ore 9.15 Registrazione partecipanti (prenotazione obbligatoria presso il negozio “Naturalmente Senza”)
Ore 9.30 Presentazione dei Relatori e del Progetto “Benvenuta Celiachia” realizzato in collaborazione con Confartigianato “Donna-Impresa”
Ore 9.40 Presentazione attività dei Tutor A.I.C. Rimini progetto "Una dieta per tutti...2010" 
Ore 9.50 Buone prassi per la preparazione dei cibi senza glutine con le dietiste del S.I.A.N. dell'AUSL di Rimini
Ore 10.15 Domande e Risposte con le dietiste
Ore 10.30 Corso pratico di cucina con lo chef Filippo Scalese “Le farine in cucina: ricette e segreti per la preparazione di piada, ciambella ed altre specialità romagnole”
Ore 12.30 Degustazione delle preparazioni dello chef e dei primi piatti con PastaMia e Pasta Mia Mais Bi Aglut

*** POSTI LIMITATI PRENOTATEVI DIRETTAMENTE DA  Naturalmente Senza Gluten Free Store***
 Via Emilia, 150    47921 Rimini
 tel 0541 742301

mercoledì 3 novembre 2010

UNA DIETA PER TUTTI…2010/2011

La legge 123/2005, in materia, dispone come finalità l’agevolazione dell’inserimento dei soggetti celiaci nelle attività scolastiche, sportive e lavorative garantendo loro l’accesso equo e sicuro ai servizi di ristorazione collettiva, e il consumo dei pasti senza glutine nelle mense delle strutture scolastiche e ospedaliere.
Siamo convinti della necessità di controllo e vigilanza lungo tutta la linea, sulle attività di approvvigionamento preparazione e confezionamento dei pasti, sulla distribuzione capillare, preparazione del piatto da parte del personale ausiliario, fino alla vigilanza da parte del personale docente e non docente che avviene a tavola. Convinzione che si è consolidata, proprio grazie a continue segnalazioni, oltre ad una serie di esperienze negative che hanno coinvolto soprattutto le famiglie dei bambini più piccoli. Si è reso quindi  necessario un accordo di maggiore collaborazione tra i Dipartimenti di Sanità Pubblica delle aziende USL, SIAN e l’ Associazione Italiana Celiachia al fine di divulgare un’informazione univoca e autorevole sulla Celiachia in generale e sui suoi effetti più rilevanti, non ultimi gli aspetti psicologici.
  Progetto SCUOLA  anno 2010/2011
SCUOLA “UNA DIETA PER TUTTI” linee guida
Rivolto a
Dirigenti scolastici, insegnanti, ausiliari e personale di cucina di Asili nido, Scuole dell’infanzia,
Scuole Primarie e  Secondarie di primo grado, pubbliche e private                    

                         Finalità e contenuti

Scopo del corso è fornire informazioni di base e sensibilizzare il mondo della scuola sulle intolleranze alimentari, con particolare riferimento alla Celiachia.
Le procedure per la gestione, preparazione e somministrazione a scuola dei pasti per celiaci, le precauzioni e i comportamenti per prevenire le contaminazioni.
               Modalità 
Si terranno corsi specifici a cura del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’ Azienda USL (SIAN), in collaborazione con l’ Associazione Italiana Celiachia sede di Rimini, invitando con ragione territoriale tutto il personale delle scuole interessate, con un calendario che sarà diffuso integralmente appena disponibile


    ***SI CONSIGLIA AI GENITORI DEI BAMBINI FREQUENTANTI  LE SCUOLE DI "SPINGERE"
    AFFINCHÉ LE MAESTRE VADANO AI CORSI ORGANIZZATI  PER LORO,  E' FONDAMENTALE LA LORO PARTECIPAZIONE***







    sabato 16 ottobre 2010

    Festa di San Martino a Santarcangelo di Romagna (11-12-13-14 novembre)


    Quest'anno, in occasione della Festa di San Martino a Santarcangelo di Romagna (11-12-13-14 novembre), parteciperemo nuovamente allestendo uno stand gastronomico senza glutine dove potrete degustare piadine farcite, porchetta, patatine fritte, ecc... 
    Vi aspettiamo in Via Lauro De Bosis (zona Piazza delle Poste).

    I Volontari dell' AIC provincia di Rimini 

    giovedì 14 ottobre 2010

    DECRETO MINISTRO BRUNETTA CONVERSIONE IN LEGGE DEL D-L. NR. 112 DATATO 25/6/2008 FUNZIONE PUBBLICA E LE ONLUS

    Dunque, nell’articolo 72 si parla di quei dipendenti pubblici che, sono prossimi alla pensione. Per l’esattezza, vengono presi in considerazione tutti coloro a cui non manchino più di 5 anni di lavoro per raggiungere il massimo dell’anzianità contributiva (40 anni). Ai fortunati che si troveranno in queste condizioni, nel 2009, nel 2010 e nel 2011, verrà concessa la facoltà di essere “esonerati” dal servizio, cioè di smettere di lavorare in attesa della pensione. Durante questa pausa, tuttavia (ed ovviamente), gli verrà riconosciuto un emolumento pari al 50 per cento dell’ultimo stipendio e, all’atto del collocamento a riposo per raggiunti limiti di età, avranno diritto alla stessa pensione che gli sarebbe spettata se fossero rimasti in servizio fino alla fine. Cioè, in pratica, chi si troverà a meno di 5 anni dalla pensione avrà l’opportunità di smettere di lavorare percependo comunque la metà dello stipendio e senza compromettere il suo futuro pensionistico.
    Vabbe’, direte voi, ma che c’entrano le Onlus? Le Onlus c’entrano, eccome: basta continuare a leggere l’articolo per scoprire che ove, durante il periodo di “esonero”, il dipendente svolga in modo continuativo attività di volontariato, opportunamente documentata e certificata, presso Organizzazione Non Lucrative di Utilità Sociale, o similari, la misura del suo trattamento economico sarà elevata dal 50 al 70 per cento dell’ultimo stipendio. Quindi, il dipendente che smettesse di lavorare in attesa della pensione e che, durante l’attesa, svolgesse attività di volontariato, percepirebbe un emolumento pari al 70 per cento dello stipendio, anziché al 50. Quel 20 per cento in più se lo guadagnerebbe facendo volontariato. E non è poco.

    AIC mobile è disponibile per gli smartphone iPhone e Android

    Disponibili sul nostro sito www.celiachia.it, nelle pagine dedicate al Prontuario, le applicazioni per Android e iPhone del Prontuario AIC 2010 , con la lista completa dei prodotti valutati come idonei dall’Associazione Italiana Celiachia, sempre aggiornata e comoda da consultare. L'elenco è analogo a quello del Prontuario on-line, anch’esso disponibile sul nostro sito, ma con la possibilità di essere scaricato sui palmari Android o iPhone. Dopo averlo istallato è facile da usare: basta inserire il nome di un prodotto o di una ditta e dopo pochi istanti viene fornito l’elenco dei prodotti consentiti, presenti nel Prontuario 2010.

    CELIACI non si nasce, si diventa.

     L'intolleranza al glutine compare sempre più spesso in età adulta e in alcuni casi ci si ammala anche da anziani. Basti pensare che il numero delle nuove diagnosi fra gli over 60 è raddoppiato in 15 anni. I dati arrivano da uno studio epidemiologico condotto da un gruppo di ricercatori italiani del Center for celiac research 1 dell'università del Maryland di Baltimora e pubblicato sulla rivista Annals of Medicine. Gli esperti danno la colpa alle abitudini alimentari: il consumo abbondante di farine fatte con grani ad alta resa per la produzione nei campi, ma molto ricchi di glutine 'tossico', sarebbe alla base della perdita della tolleranza al glutine in età avanzata. "I risultati della ricerca - dice Carlo Catassi, condirettore del Center for Celiac Research e membro della Fondazione celiachia - ribaltano il concetto diffuso secondo cui la malattia colpisca per lo più nell'infanzia. Adesso è chiaro la celiachia può manifestarsi a qualsiasi età".

    mercoledì 29 settembre 2010

    Chiarimento sulla categoria succhi e nettari di frutta

    Si precisa cosi come sarà fatto meglio nell’edizione 2011 del Prontuario, che i nettari e succhi di frutta non addizionati di vitamine o altre sostanze (conservanti, additivi, aromi, coloranti, ecc.), a esclusione di: acido ascorbico/vitamina C (E300), acido citrico (E330), zucchero, sciroppo di glucosio, sciroppo di fruttosio o sciroppo di glucosio-fruttosio, non sono da considerarsi a rischio e possono essere consumati di qualsiasi marca.

    sabato 25 settembre 2010

    22° salone internazionale del naturale SANA Bologna 9-12 sett 2010

    lo Stand informativo AIC
    Numerosa l'affluenza,  considerato il numero sempre maggiore di persone che scoprono  la celiachia.
    Da parte dei volontari AIC  c’è  quindi  l’impegno, l’entusiasmo e la convinzione di poter meglio contribuire a diffondere la conoscenza dell’intolleranza al glutine ed a mantenere il rapporto con i celiaci attraverso la più tradizionale delle frontiere della comunicazione, la parola.

    domenica 19 settembre 2010

    RIMINI Finalmente nel network A.I.C. “Pizzeria Da Biagio”.

    Mezzo secolo di tradizione nella Osteria Pizzeria da Biagio.
    Tramandata dai nonni e passata per i loro genitori, oggi sono i fratelli Maurizio ed Enrico a continuare nella tradizione (partita nel 1968).
    Lo staff dell' Osteria Pizzeria da Biagio accoglie da sempre la propria clientela in un ambiente caldo e familiare. Il locale è stato interamente ristrutturato nel 2004 e si presenta oggi in un accogliente stile rustico e colorato
    per offrire una proposta di ristorazione assolutamente completa

    Una cucina  senza glutine e senza lattosio completa nei contenuti e profondamente improntata al rispetto della tradizione, del territorio e delle stagioni.
    La  pasta è fatta a mano così come la piada e i crostini.
    La pizza è frutto di esperienza e innovazione: merito di un impasto  dalla ricetta assolutamente esclusiva .
    Accurata è la scelta dei prodotti di alta qualità, ed il rigore nella metodologia di preparazione dei piatti è nel  pieno rispetto delle linee guida di A.I.C. e AUSL.

    Una forte tradizione e uno sguardo volto al futuro hanno condotto i fratelli Maurizio ed Enrico ad inoltrarsi nelle difficoltà della cucina senza glutine adattando le vecchie ricette di famiglia, scelta coraggiosa per i motivi a noi conosciuti; ma  la  passione per il proprio lavoro, la curiosità e un amore condiviso da tutta la famiglia e lo staff sono stati gli ingredienti fondamentali che hanno reso la cosa possibile ottenendo ottimi risultati

    OSTERIA PIZZERIA DA BIAGIO
    Via Circonvallazione Meridionale, 28 - 47923 Rimini (RN)
    Telefono e Fax: 0541 782403 - E-mail: info@pizzeriadabiagio.it

                                                            www.pizzeriadabiagio.it
          

    martedì 31 agosto 2010

    Festa Nazionale Repubblica San Marino

    Carissimi,
    Vi informiamo che il 3 settembre dalle ore 10.00 alle 23.00 i volontari di San Marino saranno presenti con uno stand gastronomico senza glutine alla festa del patrono di San Marino.   Lo stand è a fianco della porta del paese San Marino Città, ingresso centro storico. Vi Aspettiamo!




    domenica 22 agosto 2010

    Vacanze

    Le vacanze rappresentano un problema a volte di difficile soluzione se si ha a che fare con la celiachia, e per questo che la nostra esperienza diretta rappresenta una risorsa davvero preziosa, condividiamola, il blog è una pagina dove tutti possono scrivere liberamente, anche come anonimi, cosa aspettate.
    Siete stati in vacanza?
    Volete raccontare la vostra esperienza?
    Volete dare un consiglio?

    Volete segnalare un problema?
    Lasciate liberamente un commento 
    NE ABBIAMO BISOGNO!
    Grazie


    lunedì 16 agosto 2010

    Hotel " LA SFINGE" San Benedetto del Tronto

    http://www.hotellasfinge.com/
    Indirizzo:   Via S. Giacomo, 48
    Comune:   
    San Benedetto del Tronto
    Telefono:  0735 655555 - Fax:  0735 651733
    Come raggiungerci
    L’ambiente tranquillo di una piccola struttura, hanno reso subito l’atmosfera intima e accogliente. Buona e "sicura" la cucina: il buffet di verdure è per tutti senza glutine mentre il menù del giorno è disponibile totalmente anche senza glutine. La struttura offre gratuitamente un ombrellone e due sdraio presso la spiaggia convenzionata che si trova a soli 50 metri. Inoltre il parcheggio privato, il lungomare di San Benedetto che dista solo 200 metri dall' hotel, la disponibilità di alcune biciclette rendono superfluo l'uso dell'auto. La buona preparazione del personale sulla gestione della cucina senza glutine e la  cortese disponibilità hanno fatto il resto per rendere più che gradita la vacanza.COMPLIMENTI!!!

    lunedì 2 agosto 2010

    Gelateria "La Scintilla" Rimini


    Finalmente  la gelateria  "La Scintilla" ha concluso il percorso formativo ed è entrata nella famiglia AIC

    Buon gelato a tutti

    La Scintilla

    Indirizzo:C.so D'Augusto, 148 RIMINI
    Tel/Fax:0541.22358
    Persona/e di riferimento:Finelli Marianna

    lunedì 26 luglio 2010

    Scacco matto alla celiachia, ecco i tre colpevoli



    Si stringe il cerchio sulle molecole che causano l'intolleranza al glutine

    Pubblichiamo la notizia, diffusa il 21 Luglio dall’ANSA, e commento del Prof. Umberto Volta, Presidente del CSN AIC.
    Notizia diffusa da ANSA, 21 luglio 2010
    ROMA - Si stringe il cerchio sulle molecole che causano la celiachia, l’intolleranza alla proteina dei cereali (glutine) che può causare seri problemi di assimilazione e deperimento: scoperte infatti le tre molecole tossiche responsabili della malattia, i frammenti (peptidi) del glutine che scatenano la reazione immunitaria nei pazienti. È un passo avanti enorme che accelera la corsa verso un vaccino per questo male. Annunciata sulla rivista Science Translational Medicine, la scoperta ha già portato all’avvio di una prima sperimentazione su pazienti di una cura messa a punto sulla base dei tre peptidi colpevoli, che consiste nella desensibilizzazione dei pazienti al glutine, in pratica un vaccino che può bloccare la malattia prima che faccia danni gravi all’intestino. La sperimentazione in corso è condotta dalla compagnia biotech di Melbourne Nexpep Pty Ltd. La scoperta è merito dell’equipe di Bob Anderson e di Jason Tye-Din del Walter and Eliza Hall Institute of Medical Research a Parkville, Australia.
    "È un risultato importante che ci attendavamo dal gruppo di Anderson che da anni studia la celiachia ed è a caccia di questi peptidi, ed è un risultato arrivato anche prima del previsto; ciò permette grosso modo di dimezzare i tempi previsti per la messa a punto e la commercializzazione di un vaccino, 5-10 anni contro i 15-20 ritenuti necessari finora", ha commentato la notizia Italo De Vitis, dirigente dell’unità di medicina interna e gastroenterologia dell’Università Cattolica di Roma presso il centro integrato Columbus che è un presidio accreditato per sorveglianza, prevenzione e diagnosi della celiachia. La malattia è un’intolleranza che causa seri problemi all’intestino, rovinandone le pareti. Come conseguenza di ciò il paziente non riesce più ad assimilare vitamine, minerali ed altri nutrienti assunti con la dieta e quindi anche gli altri organi ne risentono come se il corpo fosse malnutrito. In Italia si stima vi siano 600 mila celiaci ma solo 100 mila di questi sono venuti allo scoperto e quindi hanno nua diagnosi e tengono a bada la malattia, sostanzialmente non mangiando cereali e tutto ciò che contiene glutine. Per gli altri il rischio è di gravi carenze nutrizionali e quindi, a lungo termine, di danni all’organismo o problemi di sviluppo nei bambini.
    Il gruppo di Anderson, ha spiegato De Vitis, finora aveva scovato la sequenza di amminoacidi del glutine responsabile della reazione immunologica nel celiaco quando questo viene a contatto con la proteina, ma restavano imprecisati i peptidi contenuti in questa sequenza maggiormente responsabili della reazione immunitaria del malato. Gli esperti australiani hanno arruolato un gran numero di pazienti, 200, ed hanno fatto mangiare loro dei cereali. Dopo sei giorni con un prelievo di sangue hanno isolato le cellule immunitarie artefici della reazione al glutine ingerito giorni prima. Poi i ricercatori hanno fatto ’incontrare‘ queste cellule (linfociti T) con 2700 peptidi sospetti ed hanno trovato i tre che si accoppiano più saldamente alle cellule. Tali tre composti sono quindi i peptidi che più di tutti scatenano la reazione immunitaria e adesso sono oggetto di sperimentazione in un test per vedere se, somministrando in piccolissime quantità i tre peptidi ai pazienti, questi pian piano si desensibilizzano nei confronti del glutine. "La scoperta è importante - ha concluso De Vitis - perchè potrebbe fornire una cura per il 90-95% dei celiaci e quindi assicurare il controllo precoce di questa malattia prima ancora che arrechi danni all’organismo e senza dover rinunciare ai cereali nella dieta".

    Commento del prof. Umberto Volta, presidente CSN AIC
    Forse non è ancora arrivato il momento di considerare vinta la battaglia nei confronti della celiachia, ma certamente la ricerca scientifica ha fatto un altro passo avanti estremamente importante per trovare una cura definitiva alla celiachia. Il lavoro, pubblicato dal gruppo di scienziati guidati dal Prof Tye-Din e dal Prof Anderson sulla rivista Science Translational Medicine (21 luglio 2010), fornisce dati di grandissimo interesse sul riconoscimento dei peptidi di gliadina, che contribuiscono in modo determinante alla sviluppo della celiachia. Il gruppo di ricercatori ha studiato le alterazioni del sistema immunitario in 200 celiaci in relazione all’ingestione di cereali, valutando la risposta dei linfociti T circolanti nei confronti di differenti peptidi. Lo studio ha dimostrato che tre peptidi ben definiti erano in grado di stimolare i linfociti T specifici per il glutine. Questa scoperta getta sicuramente le basi per lo sviluppo di una terapia desensibilizzante basata sulla somministrazione di piccole dosi dei peptidi potenzialmente patogenetici, responsabili dell’attivazione della risposta immunologica in grado di scatenare il danno intestinale nella celiachia.
    È sicuramente ancora presto per prevedere quanto questa scoperta potrà accelerare i tempi nella corsa verso la messa a punto di un vaccino in grado di curare definitivamente la celiachia, ma certamente le basi scientifiche per raggiungere questo risultato, atteso da milioni di celiaci in tutto il mondo, si fanno sempre più consistenti.
    Umberto Volta Presidente CSN-AIC

    venerdì 2 luglio 2010

    Attenzione si ricorda che

     Come da indicazioni  del Dott Pini Renzo  Gastroenterologia Divisione Pediatria  Ospedale Infermi Rimini, si consiglia l'esecuzione ai familiari di  primo grado dei seguenti esami  con cadenza  diciamo ANNUALE : anticorpi antigladina deaminata  IgG  +  antitransglutaminasi  IgA + immunoglobuline totali, tali esami sono coperti da esenzione per screening di malattia celiaca in familiari cod 060.

    ***IN AREA DOWNLOAD LISTA BEVANDE SENZA GLUTINE ESTRATTO DAL PRONTUARIO ALIMENTI  2010***

    martedì 29 giugno 2010

    Nel network "Hotel Corallo" di Rimini.

    I nostri tutor Vi comunicano che è entrato nel nostro network

    L’Hotel Corallo, aperto tutto l’anno, è un'elegante struttura di categoria 3 stelle superiore situata nel cuore di Rimini a Marina Centro,

    Personale di sala referente per il Senza Glutine: Sig. Luigi.
     Hotel Corallo di Rimini. Viale Vespucci 46 tel 0541 390732





    mercoledì 23 giugno 2010

    Fiera di San Giovanni a Cesena

    Salve a tutti,
    vi scrivo per informarvi di una importante e appetitosa iniziativa che si terrà questa settimana per  la consueta fiera di San Giovanni!
    Quest’anno A.I.C. collaborerà con il Salumificio Del Vecchio  all’interno dello stand che ogni anno organizza e crea per i propri clienti, per la prima volta anche il celiaco potrà gustare le specialità DelVecchio con la PIADINA ROMAGNOLA naturalmente senza glutine. Lo stand si trova  a piazza della Libertà ,dietro il Duomo.
    Le piadine saranno preparate dalle “azdore veterane” (le volontarie della sede di Cesena) che aiuteranno l’organizzazione e la preparazione delle pietanze durante le serate della fiera.
    Lo stand sarà aperto da mercoledì 23 a domenica 27 giugno 2010, SOLO dalle ore 20.00 in poi…..
    Ringraziamo infinitamente la famiglia DELVECCHIO che con entusiasmo ci ha dato la possibilità di realizzare tale evento, la Farmacia FIORITA nella persona del Dott. Fabrizio Vallone, e per ultimo ma non ultimo le SPECIALI e FANTASTICHE VOLONTARIE A.I.C. che accolgono e si rendono sempre molto disponibili per il bene di tutti NOI!
    Vi aspettiamo numerosissimi!


    Virginia Boschi 

    Documenti Utili